Salvato dalla campanellal! Non farti trovare impreparato per il rientro a scuolal

By on 08-09-2018

Ci stiamo avvicinando a quel momento dell’anno, di nuovo! L’estate è stata uno spasso e avere i ragazzi in casa ha sicuramente contribuito a tenerli sotto controllo ma che succederà una volta che torneranno a scuola? Compiti da fare e nuovi progetti richiederanno loro di passare più tempo online. Rientrati a pieno ritmo nella vecchia routine, si ritroveranno presto sui social a chattare con gli amici, sprecando fin troppo tempo a guardare le foto dei compagni di classe su Instagram o magari lasciandosi coinvolgere da qualche nuovo gioco online...ma niente panico! Tutto questo è assolutamente normale per adolescenti e preadolescenti. La tecnologia informatica svolge un ruolo così rilevante nella società in cui viviamo oggi che è comprensibile che i ragazzi vogliano esserne parte!

Noi di Qustodio comprendiamo la tua preoccupazione e vogliamo aiutarti a stabilire un comportamento digitale sano per l’imminente rientro a scuola! È per questo che ti consigliamo di prenderti del tempo per parlare con tuo figlio e fissare insieme a lui alcune regole di base affinché possiate essere entrambi sulla stessa lunghezza d’onda prima dell’inizio del quadrimestre. In questo modo, potrete definire dei limiti d’uso per la buona riuscita delle attività scolastiche e del tempo libero, evitando sorprese sgradevoli e discussioni più avanti nel corso dell’anno. Inoltre, durante l’estate i ragazzi tendono ad essere più attivi e passano più tempo all’aria aperta: limitare la loro attività online li incoraggerà a proseguire con questa buona abitudine e a socializzare - di persona.

Naturalmente, durante le vacanze estive ti sarai reso conto che gli orari, compreso quello in cui andare a letto, sono diventati più flessibili. Alcuni studi dimostrano che i ragazzi hanno bisogno di dormire almeno otto ore per notte ma sei consapevole che tutti dovremmo spegnere i nostri dispositivi prima di andare a letto? Proprio così. Noi adulti ci ritroviamo spesso a rispondere alle email o a controllare Facebook prima di andare a letto (e spesso e volentieri quando siamo a letto). Si tratta senza dubbio di qualcosa da tenere a mente quando si limita l’uso che i ragazzi fanno dei loro dispositivi: bisogna dare il buon esempio e assicurarsi di spegnere anche il proprio di dispositivo.

Se ti stai chiedendo da dove iniziare, perché non farlo scaricando l’Accordo digitale per la famiglia gratuito di Qustodio? Si tratta di un contratto che dovrà essere sottoscritto sia da te che da tuo figlio ed è il punto di partenza perfetto per discutere e stabilire insieme quello che per voi è un comportamente digitale sano. Una volta d’accordo, potrete stamparlo e firmarlo per poi affiggerlo alla parete o alla porta del frigorifero come promemoria. Allora, perchè non iniziare col piede giusto? Se ancora non l’hai fatto, clicca qui per scaricare il nostro fantastico Accordo digitale per la famiglia e sottoscrivilo con tuo figlio oggi stesso! Ricorda di parlarne con lui e di informarlo delle misure che vuoi adottare, in modo tale che possa comprendere e non sentirsi in punizione. Fagli capire che è per il suo bene e che lo fai perché tieni a lui. Aiutalo a sfruttare al meglio il suo tempo online e offline!

Danielle Easton