Close
-10%

Nel 2020, assumete il controllo della tecnologia!

By on 12-29-2019

Essere sempre in modalità "connessa" può essere fonte di stress ma è anche una decisione consapevole.

Il 2019 è stato un anno scandito dalla crescente consapevolezza dei potenziali pericoli dovuti al tempo trascorso online, sia per i genitori che per i ragazzi. Quando a maggio, l'Ofcom, l'organismo di regolamentazione di telecomunicazioni britannico, ha pubblicato un report in cui si affermava che l'83% degli adulti e il 91% dei ragazzi da 12 a 15 anni teme di poter essere esposto a esperienze negative online, la notizia è stata accolta con positività! Questi dati si traducono nel fatto che la nostra società sta acquisendo una sempre maggiore consapevolezza sugli aspetti positivi e negativi del tempo trascorso online. I rischi di cui spesso ci mettono in allerta i mezzi di comunicazione si concentrano su casi relazionati a cyber-pedofilia o abusi sessuali, i quali, sebbene abbiano conseguenze devastanti, sono poco frequenti.

È evidente che è imperativo non abbassare mai la guardia davanti a queste minacce ma quello che io spero, per il 2020, è che ci sia un risveglio anche in merito al crescente impatto che i rapporti tossici con la tecnologia esercitano sulle nostre vite e delle sfide che questo pone all'economia dell'attenzione.

La sicurezza online è di grande importanza ed è in questo caso che i software di controllo parentale, con funzionalità come blocco di app e filtraggio web, dimostrano il loro valore. Tuttavia, è fondamentale anche stabilire abitudini che ci aiutino a mantenere sotto controllo il ruolo della tecnologia nelle nostre vite.

Facciamo sì che il 2020 sia l'anno in cui riprendiamo il controllo sulla tecnologia! Spoiler alert: la soluzione non è solo lasciare il telefono in carica lontano dal vostro comodino. Ecco a voi 7 suggerimenti per sviluppare una relazione consapevole con la tecnologia:

Non perdete di vista i vostri valori

In primo luogo, quali sono i valori secondo i quali volete vivere nel 2020 e in che modo la tecnologia vi aiuterà a raggiungere i vostri obiettivi? Desiderate essere più connessi con i vostri cari? In che modo può aiutarvi la tecnologia? Se vi siete proposti di essere più efficienti sul lavoro, la tecnologia sarà uno strumento o una distrazione? Se siete in cerca di una migliore gestione delle finanze, quali sono gli strumenti che possono aiutarvi (ad esempio applicazioni per il controllo delle spese con Mint) e quali possono finire col diventare un ostacolo (le opzioni di pagamento in un click)?

Imparate a gestire il vostro tempo

Non è necessario essere online ventiquattro ore al giorno! Stabilite dei limiti e concedetevi delle pause regolari dalla tecnologia. Decidete in quali momenti del giorno o della settimana desiderate essere connessi e in quali no. Allo stesso modo in cui ci laviamo i denti o andiamo a letto sempre alla stessa ora della sera, dobbiamo riuscire a inserire le nostre abitudini tecnologiche nella nostra consueta routine quotidiana.

Fissate dei limiti e rispettateli

Ci sono infinite modalità per stare connessi con colleghi e amici. Facebook per le conoscenze, Slack per i colleghi di lavoro, Whatsapp per i familiari e gli amici più stretti... Prestate attenzione ai canali che usate e alle loro finalità. Se attenuare le frontiere tra i canali di comunicazione ti confonde, rispetta i limiti che hai stabilito. E questo ci porta al punto numero 4...

Non cedete alle pressioni altrui

Nell'anno in cui riprendiamo in mano il controllo, è assolutamente lecito essere chiari sui confini stabiliti in termini di comunicazione. Se credete che non sempre potete rispondere all'istante ai messaggi (o se non vi va di farlo), informate i vostri amici e familiari: "Da quest'anno in avanti, smetterò di controllare continuamente i messaggi". Incoraggiateli a chiamarvi solo per questioni importanti e spiegate loro che li richiamerete non appena potrete.

Siate più selettivi nell'accettare chat di gruppo (e non prendetevela a cuore quando le abbandonate)

Il gruppo di Whatsapp della classe di vostro figlio è un grande esempio in questo caso e una fonte di stress per tanti genitori che si sentono obbligati a parteciparvi. Proponete ai rappresentati di classe di creare due gruppi: uno per le comunicazioni importanti e uno facoltativo, per le conversazioni più social. Se non avete nulla da aggiungere a una conversazione di gruppo e credete di non poter dare alcun apporto, sarà meglio abbandonarla. Volendo, potete sempre mandare un messaggio a tutti i partecipanti dicendo: "Ho grande stima di tutti voi ma quest'anno ce la sto mettendo tutta per cambiare le mie abitudini digitali e voglio limitare i gruppi a cui partecipo, per questo ho deciso di abbandonare. Niente di personale!"

Prestate attenzione alle vostre emozioni

Il modo migliore per assumere il controllo di ogni aspetto della vostra vita è porsi delle domande. Che provate quando utilizzate Instagram? Ci sono influencer che vi divertono e altri che vi deprimono? Forse è arrivato il momento di cambiare un po'. E allo stesso modo, ci sono attività che svolgete dal telefono (tipo accedere all'app di Internet Banking) che vi fanno sentire frustrati? Allora, prestatevi attenzione e scegliete di eseguire queste attività quando siete davanti a un computer.

Se vi abituate a un uso della tecnologia all'insegna della consapevolezza e della piena attenzione, vi risulterà più facile modificare le vostre abitudini in modo efficace.

Stimolate la vostra curiosità

Gestite la tecnologia ponendovi delle domande: ho la situazione sotto controllo? Sono consapevole dello scopo per cui sto utilizzando la tecnologia? Mi sta aiutando a raggiungere i miei obiettivi? Sono d'accordo con il modo in cui i miei dati vengono utilizzati?

In un primo momento, raggiungere questo stato di piena attenzione richiederà degli sforzi ma in seguito si trasformerà in qualcosa di naturale. Vi racconto un trucco che per me si è rivelato molto utile: ho aggiornato i miei screensaver affinché non me ne dimenticassi! Siate creativi e realizzate i vostri, oppure scaricate quelli che vi proponiamo noi (fate click con il tasto destro del mouse sul link e selezionate l'opzione "Salva").

Comprendere che siete voi ad avere il controllo è il primo passo. Una volta fatto questo, inizierete a godere della libertà data dal rapporto consapevole con la tecnologia e potreste addirittura riscoprirvi più produttivi e con più tempo a disposizione per fare ciò che davvero vi appassiona!

Dare l'esempio è anche il modo migliore per instillare abitudini tecnologiche salutari nei vostri figli e posso garantirvi che trarranno beneficio dalle attenzioni aggiuntive che potrete dedicargli (e da quella vostra attitudine zen!) Più tempo passato a fare ciò che ci piace e meno tempo sprecato a occuparci di ciò che non ci piace? Non mi viene in mente un proposito migliore per il nuovo anno!

La tecnologia è qui per renderci la vita più facile: nel 2020 impariamo a farne buon uso!

Felice Anno Nuovo!

Georgie Powell

Georgie è la ambasciatrice di Qustodio per il Regno Unito e CEO di Phone/Life Balance, un'azienda che offre supporto ai ricercatori interessati al Benessere Digitale. In più, è l'orgogliosa mamma di due bambine!

La newsletter Consigli per genitori smart di Qustodio è stata concepita per aiutarti a essere un genitore informato e crescere i tuoi ragazzi nell'era digitale con un po' più di tranquillità. Niente allarmismi ne tendenze, solo i consigli migliori da parte di veri esperti.

Ricevi una consulenza mensile da parte di esperti iscrivendoti alla nostra newsletter Consigli per genitori smart.